Le DONAZIONI raccolte per aiuti ai Terremotati e Alluvionati vanno date direttamente a Loro

E’ proprio per la natura stessa delle DONAZIONI che la Aec Europa Italia, basandosi sulle esperienze accumulate nel tempo, lancia l’appello richiamato nel titolo. Ormai sempre più spesso gli aiuti spontanei dei cittadini inviati ad Enti, Comuni, Associazioni, tramite Sms solidali, televisioni, Fondazioni e raccolte spontanee, hanno  trovato una destinazione diversa da quella prefissa dal dono originale: Opere pubbliche o socialmente utili, degne di essere realizzate, ma pur sempre CONTRARIE alle intenzioni di chi ha elargito la donazione a favore delle Famiglie e imprese danneggiate.

Terremoto del Friuli inizio della nostra storia
Terremoto del Friuli inizio della nostra storia

Una attenta considerazione va fatta in tal senso: molte persone hanno convinto i beneficiari finali di rinunciare a una donazione, una raccolta fondi spontanea, in quanto riceverebbero pochi spiccioli rispetto al danno subito e quindi invitano i danneggiati a dirottare questi fondi a favore di altre iniziative, magari di interesse collettivo. Si tratta di un bel gesto, ma prima bisogna mettere dei paletti indispensabili, un atto il secondo che merita una attenta considerazione di ordine etico e morale….

Io DONO un qualcosa a favore di un alluvionato o di un terremotato, sia questo privato o ditta per aiutarlo. LA DONAZIONE non puó essere quindi utilizzata per altri fini, seppur leciti o umanitari, verrebbe meno lo scopo stesso del gesto d’amore.

Si creerebbe in questo caso un pericoloso precedente che potrebbe assumere vari aspetti, non ultimo quello negativo di DISAFFEZIONE alle donazioni spontane….

Noi affermiamo che i fondi delle DONAZIONI DEI CITTADINI CHE VOGLIONO AIUTARE I TERREMOTATI O GLI ALLUVIONATI VANNO DATI A LORO! NON investiti in Opere Pubbliche, è contro il volere di chi dona! Proponiamo di fare DUE numeri verdi di raccolta fondi, uno per LE FAMIGLIE, uno per i Lavori Pubblici…..

Considerare le Donazioni come contributi ed utilizzarli per pubblica utilità anzichè darli alle famiglie e imprese danneggiate è “Una aperta violazione della libertà di ciascuno di disporre del suo” ha precisato durante una assemblea pubblica il professor Mario Bertolissi, Docente Universitario e Costituzionalista.

Professor Mario Bertolissi, Docente Universitario e Costituzionalista
Professor Mario Bertolissi, Docente Universitario e Costituzionalista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...