A Silvia bolognese

Mariapaola Meli

A Silvia che mi ricorda i giorni marinari peschiciani e dintorni.

Al Monte Santo con i pastori accanto al fuoco, in circolo a desinare con loro.

A Vignanotica con la sua spiaggia meravigliosa,

ricca di sassolini colorati bagnati dalla sua onda,

circondata dal promontorio ricco di verdi olivi

dove le cicale promuovono i loro concerti.

Nella grotta di San Michele Arcangelo dove l’ombra alata

racchiuse il mistero per una nuova missione,

chissà se capita dagli uomini.

In quella chiesina antica della Madonna di Camerino,

dove tutto così piccino ricordava anche lì

un San Francesco bambino,

innamorato del mondo e del suo crocifisso vicino.

Su in alto tra la muraglia antica e medioevale,

dove accanto alla chiesina anch’essa di sasso antico

il gregge mesto facea da custode vige un silenzio infinito.

Lassù tra cielo, terra, in bilico su quel muro

mentre il vento ci rimboccava i capelli,

là in fondo, puntini………

View original post 189 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...