LE BUGIE DELLA SILVANA MUNARETTO AEC DELEGAZIONE ITALIANA LEI SAPEVA BENISSIMO CHE LA LEGGE PREVEDE CHE LE SEDI E LE UTENZE SIANO INTESTATE ALLA ASSOCIAZIONE……

LE BUGIE DELLA SILVANA MUNARETTO: SAPEVA BENISSIMO CHE LA LEGGE PREVEDE CHE LE  SEDI E LE UTENZE SIANO INTESTATE ALLA ASSOCIAZIONE…… LEI STESSA HA PUBBLICATO NEL SITO www. tutelare. it LE SEDI REGIONALI E PROVINCIALI INDICANDO PERO’ AVVOCATI A LORO INSAPUTA CHE LA HANNO POI DIFFIDATA A CANCELLARLI DA TALE ELENCO…. (vedi su questo punto i documenti di prova pubblicati)……………………………………….

Nonostante questo Silvana Munaretto ha denunciato l’ex presidente AEC Delegazione Italiana Sergio Sambi accusandolo falsamente di aver distolto i fondi dell’associazione per pagare gli affitti della sede e le utenze asserendo che si trattavano della “sua” abitazione,  quando invece erano intestate correttamente all’associazione ed era la FAMIGLIA DEL SAMBI A PRESTARE INTERAMENTE LE SOMME NECESSARIE PER QUESTE SPESE come riportato e APPROVATO dalla Assemblea dei Soci nel BILANCIO CONSUNTIVO (N.B.: documento NON inserito poi nel fascicolo del Giudice di primo grado) La Munaretto ha poi fatto riportare la notizia “viziata” negli articoli girati alla stampa locale che NON ha Verificato bene la Fonte o sentito la controparte… Dati inesatti erroneamente assunti anche dai Giudici che non avevano ben chiari gli SCOPI della AEC Delegazione Italiana, ovvero di diventare una Associazione riconosciuta a livello nazionale e non una “Piccola Onlus” come ha voluto far credere lei e ripreso anche dalla PM durante il processo di primo grado e dal magistrato anche in Cassazione…..

QUESTE LE REGOLE OBBLIGATORIE PER ISCRIZIONE APS CARATTERE NAZIONALE L 383 2000: – ISCRIZIONE AL REGISTRO NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE L 383 2000 ………… (Omissis)

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE:

  • Atto costitutivo con indicazione della sede legale dell’associazione (originale o copia conforme all’originale); dalla data di registrazione si evince l’operatività di 1 anno;
  • Statuto dell’associazione in originale oppure copia conforme all’originale;
  • Dichiarazione dell’ambito di diffusione territoriale dell’associazione comprovante la presenza in almeno 5 regioni e 20 province. Saranno prese in considerazione le sole sedi operative.(1) L’espressione sede deve essere intesa nel senso di sede operativa, accessibile a tutti gli utenti, ben individuabile all’esterno (ad esempio, mediante una targhetta identificativa posta all’ingresso della sede), localizzata nel territorio nazionale, con una struttura di ufficio organizzata (ad esempio con tavoli, sedie, computer, linee telefoniche attive, ecc..) la cui effettiva operatività possa essere comprovate da utenze intestate all’associazione medesima con la funzione di fornire un adeguato servizio all’utenza (G.U. n. 52 del 1°marzo 2008). Inoltre non potranno essere prese in considerazione le abitazioni private dei singoli associati, in quanto, come da parere espresso dall’Osservatorio Nazionale delle Associazioni di promozione sociale che in merito al requisito di diffusione territoriale ha definito la presenza in cinque regioni e venti province testimoniata con “l’istituzione di una sede operativa con struttura d’ufficio organizzata in ciascuna delle cinque regioni e venti province, a nulla valendo la residenza dei singoli associati” (decisione del 29.09.2004).
  • Indicazione del nominativo del legale rappresentante e di eventuali altri soggetti che ricoprano cariche di rappresentanza istituzionale;
  • Descrizione del modello organizzativo dell’associazione con indicazione dei livelli di responsabilità degli organismi nazionali e di quelli delle eventuali articolazioni periferiche;
  • Indicazione del numero totale degli iscritti e dei criteri e mezzi di informazione e di comunicazione che ne permettono la partecipazione;
  • Indicazione degli ambiti prevalenti di attività, delle iniziative più significative realizzate e dei principali programmi di intervento posti in essere;
  • (1) Per comprovare il requisito di diffusione territoriale si consiglia di utilizzare l’ALLEGATO B presente nel sito istituzionale del Ministero. In, alternativa, l’associazione istante può produrre per ciascuna sede originali o copie della documentazione che attesta la disponibilità delle sedi (contratti di comodato/affitto, utenze e forniture intestate all’associazione, dotazioni di apparecchiature informatiche con fatture intestate all’associazione, ecc..).
  • Ultimo Bilancio approvato con relazione contabile; ……………….. (Omissis)

QUESTO è il CONTRATTO DI AFFITTO DELLA SEDE DELLA AEC DELEGAZIONE ITALIANA DI PAGNACCO REGOLARMENTE INTESTATO ALLA ASSOCIAZIONE…….

Contratto affitto sede Pagnacco della AEC Delegazione Italiana

QUESTE INVECE LE DIFFIDE INVIATE DAGLI AVVOCATI ALLA MUNARETTO PER TOGLIERE I LORO NOMINATIVI DALL’ELENCO PUBBLICATO NEL SITO…. (una di loro – avvocato G.P. di Pordenone – ad oggi risulta ancora pubblicata nel sito come referente provinciale….)

diffida alla AEC Delegazione Italiana e disconoscimento da parte degli avvocati indicati come responsabili provinciali…..
diffida alla AEC Delegazione Italiana e disconoscimento da parte degli avvocati indicati come responsabili provinciali…..