UNA #PETIZIONE A FAVORE DEGLI #ALLUVIONATI

Alluvionati veneti danneggiati e beffati. lo Stato prima promette, poi taglia e toglie risorse, quindi ti getta nelle mani degli strozzini e non ti resta che lottare o arrenderti e toglierti la vita.
Non è demagogia ma la triste realtà. Centinaia di famiglie (l’alluvione 2010 ha messo a repentaglio 500 mila veneti) colpite dal tradimento delle promesse del dopo alluvione.
Stanziati 300 mln di euro dei quali 150 per alluvionati e rimanente per lavori pubblici. promesso il 75% del danno subito, previa autocertificazione e costosa perizia, resasi poi assolutamente inutile. Concesso un acconto fino a 30 mila euro max. dopo mesi indicato regole e aventi diritto, mandati tecnici per controlli e accertamenti e su questa cifra riconosciuta differenza solamente a fronte fatture spesa. 
Il problema però è che i parametri usati per concedere i contributi si basano sul prezziario regionale che vale per appalti e quindi è con prezzi da grossista, riducendo così del 50% l’ammontare dell’erogabile. Una tremenda mazzata per i cittadini!
esempio: danno 100.00 promessi 75.000 e anticipati 30.000;
accertati 80.000 si ha diritto a 60.000 ma usando prezziario -50% valore fatturato al cittadino viene riconosciuto sulle fatture meno di 22 mila….. viene quindi chiesta la restituzione in media di 5 o 6.000 euro a testa. le cifre ritenute in esubero formano le economie da utilizzare per lavori pubblici.
Come COMITATO ALLUVIONE VENETO AEC EUROPA ITALIA chiediamo sostegno e firma su PETIZIONE per ottenere decreto annullamento richiesta restitutoria. il modulo è scaricabile sul sito http://www.aeceuropa.eu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...